Dove abitano le parole. 24-25-26 giugno. Open weekend alla scoperta delle case museo degli scrittori

da | Mag 12, 2021

DOVE ABITANO LE PAROLE
24-25-26 giugno
Open-weekend alla scoperta delle case museo degli scrittori

IL PROGRAMMA DI CASA MORETTI

…in cerca di parole
cose perdute, canzoni, noir, per non parlar del gatto…

Incontro con FRANCESCO GUCCINI
presenta RENZO CREMANTE

domenica 26 giugno 2016, ore 18 Giardino di Casa Moretti

Casa Moretti aderisce con un fine settimana ricco di incontri alla rassegna «DOVE ABITANO LE PAROLE», dedicata alla scoperta delle case e dei luoghi degli scrittori, che l’Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia Romagna propone, per il secondo anno consecutivo, dal 24 al 26 giugno. Da sempre l’Istituto per i Beni Culturali dedica una forte attenzione a questi originali e preziosi musei, ricchi di arredi e di oggetti, ma anche e soprattutto dei libri e dei manoscritti dove nascono e abitano le parole degli scrittori. Ezio Raimondi definì le case di scrittori «dei punti di riferimento vitali, dei nodi che rappresentano una coralità intima e raffinata. Si tratta di uno spazio unico e irripetibile ma chiamato a un’operazione comune con gli altri spazi simili, tra laboratorio e immaginazione, sogno trasposto nel quotidiano».

Questo il programma proposto dalla casa-museo di Marino Moretti a Cesenatico:

• Venerdì 24 giugno ore 18.30: Preferisco il rumore del mare… Letture dai Canti Orfici di Dino Campana di Paolo Briganti e Mirella Cenni.
L’incontro si svolgerà in concomitanza all’inaugurazione della Mostra fotografica «I canti di un naufrago. Omaggio a Dino Campana», allestita a Casa Moretti in collaborazione con l’Associazione «Gruppo Polaser».

• Sabato 25 verrà garantita un’apertura straordinaria mattutina dalle 10 alle 12, e pomeridiana dalle 15.30 alle 22, con visite guidate gratuite.

• Domenica 26 alle ore 18 un’occasione eccezionale permetterà di incontrare il cantautore FRANCESCO GUCCINI nello spazio interno del giardino. Col titolo …in cerca di parole il noto cantautore, presentato da Renzo Cremante, si muoverà tra un omaggio a Moretti e …cose perdute, canzoni, noir, per non parlar del gatto… raccontando tanti particolari dei suoi numerosissimi libri scritti in questi anni.

FRANCESCO GUCCINI è uno dei più noti e più validi cantautori italiani; i testi dei suoi brani vengono spesso assimilati a componimenti poetici, denotando una familiarità con l’uso del verso tale da essere spesso utilizzati come materia di insegnamento nelle scuole. Oltre all’apprezzamento della critica, Guccini ha sempre avuto anche una amplissima popolarità, ed è considerato come il cantautore per eccellenza, caro ad almeno tre generazioni. Il suo debutto ufficiale è del 1967, con l’LP Folk beat n. 1, al è seguita una carriera ultraquarantennale con oltre venti album di canzoni. Guccini è uno dei musicisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, e svariati altri premi e riconoscimenti. Sporadicamente è stato anche attore, autore di colonne sonore e di fumetti. Ma è in qualità di scrittore che Guccini incontrerà il pubblico di Casa Moretti. Ha infatti pubblicato numerosi libri, collaborando anche a scritti di saggistica e narrativa, occupandosi anche di diritti civili e di fumetto, e con excursus nel genere noir (con Loriano Macchiavelli ha creato il personaggio del maresciallo Benedetto Santovito), mostrando capacità di etimologo, glottologo e lessicografo. La poetica di Guccini è estesa in una vastissima e varia carriera non solo musicale, entro la quale si possono individuare però delle caratteristiche comuni. Guccini è solito utilizzare diversi registri linguistici, da quello aulico a quello popolare; nei suoi testi si possono trovare citazioni di grandi autori, viene toccata un’enorme quantità di temi per giungere a delle conclusioni morali.
Tra i romanzi, a Cròniche epafàniche (Feltrinelli 1989), in gran parte autobiografico e ambientato nella nativa Pàvana, hanno fatto seguito Vacca d’un cane e Cittanova blues, anch’essi entrambi riguardanti i diversi periodi della sua esistenza, rispettivamente l’adolescenza a Modena e poi la prima gioventù e la scoperta del mondo a Bologna.

Info: casamoretti@cesenatico.it – www.casamoretti.it

Gli incontri si svolgeranno nel Giardino di Casa Moretti. Ingresso libero.

Merende, aperitivi, brindisi, offerti da ARICE – Associazione Ristoratori Cesenatico e CONFESERCENTI-CESENATICO

Con il contributo della BCC – Sala di Cesenatico

Scarica la locandina

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche

logo-marineria-verticale-bianco (1)