Premio

Il “Premio biennale Marino Moretti per la filologia, la storia e la critica nell’ambito della letteratura italiana” è stato istituito nel 1993 dal Comune di Cesenatico per onorare la memoria del suo scrittore. Il premio è diviso in due sezioni: una dedicata alla filologia e all’edizione di opere, anche commentate; l’altra a saggi di critica e storia letteraria; sono ammessi al premio i libri di autori italiani viventi, di età inferiore a 40 anni, pubblicati nei due anni precedenti la scadenza del bando. Un premio speciale è riservato ad uno studioso di “chiara fama”.

Nel panorama degli eventi letterari, il “Premio Moretti” si evidenzia per originalità (pochi sono i riconoscimenti agli studi) e qualità, garantita da una giuria che riunisce in sé il meglio della critica italiana. La cerimonia di consegna è inoltre l’occasione per dibattere insieme alla giuria e agli studiosi premiati problematiche, tendenze e progetti nel campo degli studi letterari.

Premio Moretti 2021

E’ stato pubblicato il bando per la XV edizione del “Premio Moretti” nelle due sezioni di I) “filologia (studi ed edizioni critiche e/o commentate di testi) e II) “storia e critica letteraria”, riservate a studiosi che a tale data non abbiano superato i 40 anni. La Giuria è composta da Gian Luigi Beccaria, Vittorio Coletti, Franco Contorbia, Renzo Cremante, Giulio Ferroni.

Edizioni precedenti: I vincitori del Premio Moretti

I edizione (1993)

Pier Vincenzo Mengaldo, La tradizione del Novecento. Terza serie (Einaudi)

II edizione (1995)

Corrado Bologna, Tradizione e fortuna dei classici italiani. II: Dall’Arcadia al Novecento (Einaudi)

ex aequo: Ferruccio Cecco, edizione critica de I Malavoglia di Giovanni Verga (Il Polifilo)

Sezione opera prima: Paolo Giovannetti, Metrica del verso libero italiano (1888-1916) (Marcos y Marcos)

III edizione (1997)

Sezione filologia: Nadia Ebani, edizione critica de Primi Poemetti di Giovanni Pascoli (Guanda – Fondazione Pietro Bembo)

ex aequo: Pietro Gibellini, D’Annunzio. Dal gesto al testo (Mursia)

Sezione critica e storia letteraria: Enrico Testa, Lo stile semplice. Discorso e romanzo (Einaudi)

ex aequo: Giorgio Zanetti, Estetismo e modernità. Saggio su Angelo Conti (Il Mulino)

Sezione giovani: Antonella Padovani Soldini, Ho bisogno di infelicità. Pianissimo. Rimanenze. Primizie. Storia della poesia di Camillo Sbarbaro (Scheiwiller)

IV edizione (1999)

Sezione filologia: Luca Zuliani, edizione critica de L’opera in versi di Giorgio Caproni (Mondadori)

ex aequo: Paola Italia, Glossario di Carlo Emilio Gadda “milanese”. Da “La meccanica” a “L’Adalgisa” (Edizioni dell’Orso)

Sezione critica e storia letteraria: Francesco Orlando, L’intimità e la storia. Lettura del “Gattopardo” ( Einaudi)

Sezione giovani: Stefano Tomassini, edizione critica del libretto del ballo Prometeo (1813), di Salvatore Viganò (Legenda)

V edizione (2001)

Sezione filologia: Luca Danzi, Lingua nazionale e lessicografia milanese. Manzoni e Cherubini (Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2001).

ex aequo: Bice Mortara Garavelli, Le parole e la giustizia. Divagazioni grammaticali e retoriche su testi giuridici italiani (Torino, Einaudi, 2001)

Sezione critica e storia letteraria: Vittorio Coletti, Dietro la parola. Miti e ossessioni del Novecento (Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2000)

Sezione giovani: Federica Merlanti, Genova tra le righe. La città nelle pagine di narratori italiani fra ‘800 e ‘900 (Genova, Marietti 1820, 2000)

ex aequo: Gabriele Pedullà, La strada più lunga. Sulle tracce di Beppe Fenoglio (Roma, Donzelli, 2001)

VI edizione (2003)

Sezione filologia: Carla Riccardi, edizione critica de Alessandro Manzoni, Storia della Colonna Infame, Milano, Centro Nazionale Studi Manzoniani, 2002 .

Sezione critica e storia letteraria: Luigi Blasucci, Gli oggetti di Montale, Bologna, Il Mulino, 2002

Sezione giovani: Christian Del Vento, Un allievo della rivoluzione. Ugo Foscolo dal “noviziato letterario” al “nuovo classicismo” (1795-1806), Bologna, CLUEB, 2003

VII edizione (2005)

Sezione filologia: Gilberto Lonardi, L’oro di Omero. L’”Iliade”, Saffo: antichissimi di Leopardi, Venezia, Marsilio, 2005.

Sezione critica e storia letteraria: Maria Antonietta Terzoli, Le prime lettere di Jacopo Ortis, Roma, Salerno Editrice, 2004.

Sezione giovani: Giuseppe Antonelli, Tipologia linguistica del genere epistolare nel primo Ottocento. Sondaggi sulle lettere familiari di mittenti còlti, Roma, Edizioni dell’Ateneo, 2003.

VIII edizione (2007)

Sezione filologia: Maria Maddalena Lombardi, cura del volume di Vincenzo Monti, Postille alla Crusca “Veronese”, Firenze, Accademia della Crusca, 2005.

Sezione critica e storia letteraria: Sergio Bozzola, Seminario montaliano, Roma, Bonacci, 2006;

Sezione giovani: Manuela Manfredini, cura del volume di Gian Pietro Lucini, Il libro delle figurazioni ideali, Roma, Salerno, 2005.

IX edizione (2009)

Da questa edizione i due premi speciali sono riservati a opere di autori di età inferiore ai 40 anni

Sezione filologia: Davide Colussi, Tra grammatica e logica. Saggio sulla lingua di Benedetto Croce, Roma, Fabrizio Serra, 2007.

Sezione critica e storia letteraria: non assegnato

Premio alla carriera (istituito da questa edizione): Domenico De Robertis

 

X edizione (2011)

Sezione filologia: Cecilia Gibellini, cura del volume: Umberto Saba – Vittorio Sereni, Il cerchio imperfetto. Lettere 1946-1954, Milano, Archinto, 2010.

Sezione critica e storia letteraria: Giovanna Cordibella, Hölderlin in Italia. La ricezione letteraria, Bologna, Il Mulino, 2009

Premio alla carriera: Cesare Segre

 

XI edizione (2013)

Sezione filologia: Maria Panetta, cura del volume: B. Croce – G. Papini, Carteggio 1902-1914, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2012

Sezione critica e storia letteraria: Paolo Zublena, Giorgio Caproni. La lingua, la morte, Milano, Edizioni del Verri, 2013

Premio alla carriera: Ezio Raimondi

XII edizione (2015)

Sezione filologia: Laura Refe, I fragmenta dell’Epistola Ad Posteritatem di Francesco Petrarca, Messina, Centro Interdipartimentale di Studi Umanistici, 2014

Sezione critica e storia letteraria: Massimo Natale, Il curatore ozioso. Forme e funzioni del coro tragico in Italia, Venezia, Marsilio, 2013

Premio alla carriera: Luigi Blasucci

XIII edizione (2017)

Sezione filologia: Emilio Torchio, edizione critica del volume: Giosue Carducci, Rime nuove, Modena, Mucchi, 2016

Sezione critica e storia letteraria: Elisa Donzelli, Giorgio Caproni e gli altri. Temi, percorsi e incontri nella poesia europea del Novecento, Venezia, Marsilio, 2016

Premio alla carriera: Alfredo Stussi

XIV edizione (2019)

Sezione filologia: Elena Maiolini, edizione critica del volume di Niccolò Tommaseo, Canti Greci, Parma, Fondazione Pietro Bembo / Ugo Guanda Editore, 2017

Sezione critica e storia letteraria: Ida Campeggiani, L’ultimo Ariosto. Dalle Satire ai Frammenti autografi, Pisa, Edizioni Scuola Normale Superiore, 2017

Premio alla carriera: Pier Vincenzo Mengaldo

A Casa Moretti si realizzano numerosi eventi ed iniziative culturali e letterarie.
Resta aggiornato su tutte le news della casa-museo del poeta nato a Cesenatico.

logo-marineria-verticale-bianco (1)